Archivio per: 11 marzo 2014


Canti di primavera

Camminare quando la notte non ha ancora rinunciato ad avvolgere con le sue ombre, mi permette complice l’incertezza del passo di Roy di porre più attenzione e profumi ai suoni, ai canti, agli odori del mondo che pian piano si risveglia. Il profumo dolce delle brioches in forno del bar di Cosetta, l’odore del pane, l’improvviso abbaio di un cane, e poi svoltato…

leggi tutto..

Nostalgia di terra

In questo tempo dieci anni fa, scavavo buche, tiravo fil di ferro, pigiavo con le mani la terra soffice e odorosa intorno al fusto delle barbatelle. Il mio amico Gianni appassionato di cose buone della terra, mi  era vicino, mi faceva da occhi, e tra un discorso e l’altro infarcito dell’essere stato sociologo e organizzatore di persone, mi aiutava a…

leggi tutto..

Mi sorge un dubbio

Mi sorge un dubbio che i posti di lavoro del pubblico impiego siano occupati da due categorie di persone: gli intelligenti e i furbi che hanno sempre un altro lavoro e quindi al pubblico impiego dedicano pochissimo tempo, non trovandosi quasi mai e generando per la pubblica amministrazione solo un costo: insegnanti, magistrati, medici, che sono consulenti, che svolgono attività parallele private…

leggi tutto..

I primi passi di Renzi…che delusione!!

Io speravo che il nuovo governo partisse con una marcia diversa. Forse qualche volto fotogenico in meno, ma qualche azione incisiva in più per sburocratizzare il Paese  e tagliare i costi della pubblica amministrazione che sono causa del bisogno di sempre nuove tasse. Invece reiterazione del decreto per i fondi del Comune di Roma, aumento delle aliquote per la Tasi,…

leggi tutto..